Campus Misericordiae

ReportageGmg2016

Il Papa li scuote dal torpore e dal divano, invitandoli a mettersi in cammino, per non lasciarsi prendere dalla "divano-felicità". Giovani capaci di lasciare un impronta in questo mondo, pieno di divisioni e lacerazioni; giovani con le scarpe, "meglio ancora con gli scarponcini calzati", come invita Papa Francesco, per andare per le strade seguendo la "pazzia del nostro Dio che ci insegna a incontrarlo nell'affamato, nell'assetato, nel nudo, nel malato, nell'amico che è finito male, nel detenuto, nel profugo, nel migrante".