DALLA DIOCESI

A Tuili smontato il retablo della Pentecoste: sarà restaurato a Tivoli Emmanuele Deidda Dom, 03/24/2019 - 18:28

Il retablo della Pentecoste della chiesa parrocchiale di Tuili è stato spostato e trasferito nel laboratorio di restauro di Tivoli di Anna Paola Garberini.

Prosegue così la tutela delle pregevoli opere artistiche custodite nell'edificio sacro tuilese. 

Dopo l'intervento dello scorso anno, che ha restituito colore e ha messo in sicurezza il retablo del Maestro di Castelsardo, giudicato il capolavoro della pittura sarda del 1500, ora tocca al polittico della Pentecoste. 

Un nuovo presbitero per la diocesi: don Mattia

Un altro giovane villacidrese, riceve l'ordinazione presbiterale. 
Don Mattia Porcu, 27 anni, oggi in una solenne Celebrazione per mezzo delle mani e della preghiera di ordinazione del Vescovo Mons. Roberto Carboni è diventato sacerdote. La sua ordinazione aumenta un numero elevato di preti originari del paese d'ombre. A pregare per e con don Mattia erano presenti i vescovi Mons. Giovanni Dettori e Mons. Corrado Melis, oltre a tanti sacerdoti della diocesi e compagni di classe.

Convegno 2018 della Caritas Diocesana Anonimo (non verificato) Sab, 05/26/2018 - 18:11

Sabato 9 giugno ad Ales nel Centro Comunitario per la famiglia San Giuseppe in Via IV Novembre, ci sarà il Convegno annuale della Caritas Diocesana.

Il tema del convegno sarà “Caritas e Volontariato, per il servizio al territorio”.

I Concorso Diocesano Presepi

Quest’anno Nuovo Cammino insieme alla Diocesi propone un Concorso Diocesano dei Presepi, per le parrocchie e gli oratori della nostra diocesi. Vogliamo insieme soffermarci sull’importanza e il valore di questo segno cristiano, «nella sua semplicità, il presepe trasmette speranza; ognuno dei personaggi è immerso in questa atmosfera di speranza», ha affermato Papa Francesco.

Gratitudine e riconoscimento del Vescovo Roberto ai preti e laici

Carissimi sacerdoti, sono già passati 5 mesi dal giorno della mia ordinazione episcopale e l’inizio del ministero in mezzo a voi. Tentando una prima lettura della realtà, senza voler essere esaustivo, vorrei condividere con voi alcune riflessioni. La prima è la constatazione che il nostro presbiterio ha una età media molto alta e che il numero totale dei sacerdoti impegnati del ministero non è sufficiente per assicurare a tutte le parrocchie un parroco residenziale.