Emmanuele Deidda

Latest posts

Cittadinanza onoraria di Ales al vescovo emerito Mons. Giovanni Dettori

S.E. Mons. Giovanni Dettori, originarario di Nule, vescovo emerito della Diocesi di Ales-Terralba, sarà insignito della Cittadinanza onoraria di Ales dal Consiglio Comunale nella seduta del 10 dicembre prossimo, quale ringraziamento per i suoi dodici anni di Episcopato alerese. Mons. Dettori si è distinto ad Ales per la sua comunicatività, per il suo essere oltre che Vescovo anche cittadino, che vive la vita del paese e comunica con i suoi paesani.

Parroci, servitori della comunità

Don Antonello Muscas, Don Samuele Aru e Don Salvatore Saiu hanno iniziato il loro servizio presso le comunità cristiane a cui sono stati inviati. È questa l’occasione per una breve riflessione sul ministero del parroco. Una certa etimologia del sostantivo “parroco” si rifà al compito, all’inizio riferito a un servizio nell’ambito civile, di “somministrare, offrire”. Mi piace questa definizione che apre una prospettiva di interpretazione del ministero del presbitero-parroco nella linea del servizio.

Ingresso di don Salvatore Saiu a Sant'Antonio

Una chiesa traboccante di fedeli, dalla Marmilla, in particolare da Tuili dove ha svolto il suo servizio come parroco per tre anni, da Las Plassas e Setzu, e dalle tre comunità villacidresi. A salutare il parroco prima della Santa Messa il sindaco di Villacidro Marta Cabriolu e il segretario del Consiglio Pastorale Parrocchiale. Presenti numerosi sacerdoti della diocesi alla Santa Messa presieduta dal vescovo mons. Roberto Carboni. Nell'omelia il Vescovo ha ricordato a don Salvatore il suo compito di parroco: "servitore della sua comunità.

Ingresso di don Samuele Aru a Sini e Genuri

Egli rientra in diocesi, dopo un esperienza di tre anni nell'arcidiocesi di Cagliari, per servire la sua diocesi di Ales-Terralba, in comunione con il Vescovo e tutto il presbiterio. Don Samuele, circondato dall'affetto di diversi villacidresi, suo paese natio, dalle sue due nuove comunità e da quella di Villasimus, dove ha svolto servizio negli ultimi due anni, ha voluto ringraziare il Signore che tramite il Vescovo gli ha fatto tre doni: il primo il rientro nella sua diocesi, e gli altri due le comunità di Sini e Genuri.

Giubileo diocesano delle confraternite

Tra esse le Confraternite, associazioni di volontariato, laicali, che svolgono un prezioso servizio anche nelle parrocchie del Campidano e della Marmilla. Alcune sono di antica data, come quelle di Mogoro, Baressa e Siddi, altre di recente istituzione come quella di San Nicolò di Guspini. Quelle antiche svolgevano apostolato esercitando la carità nel seppellire i morti, nel condividere i beni, nel sostenere le iniziative ecclesiali e nell’assistere le famiglie più povere e bisognose.

Ingresso di don Antonello Muscas a Tuili

Tanti gli amici, familiari e fedeli provienenti da Ales, suo paese natio, e da alcune comunità della Marmilla. A presiedere la Santa Messa di "insediamento" il vescovo mons. Roberto Carboni, che ha proveduto a ridonare un pastore alla comunità di Tuili, dopo il saluto di don Salvatore Saiu che farà il suo ingresso come parroco di Sant'Antonio di Padova in Villacidro venerdì 4 novembre alle ore 17. Presenti diversi sacerdoti della forania di Ales per riaccogliare in diocesi don Antonello, che da due anni svolgeva temporaneamente il suo ministero sacerdotale nella arcidiocesi di Sassari.