Emmanuele Deidda

Latest posts

Ales. Festeggiati i Patroni Pietro e Paolo

Intorno al Vescovo il parroco don Petronio Floris, l’alerese can. Ignazio Orrù, il parroco di Morgongiori don Giovanni Coni, il parroco di S.G. Bosco don Claudio Marras, i diaconi Ignazio Corrias ed Efisio Manis e il cerimoniere don Emmanuele Deidda. Il Coro Polifonico diretto da Luigi Cau ha conferito solennità e misticismo alla Concelebrazione, partecipata da centinaia di aleresi. L’omelia di mons. Carboni ha messo in rilievo la santità dei due Apostoli e le indicazioni di vita per quanti vogliono invocarli e imitarli.

Novello presbitero per la diocesi: don Daniele Porcu

Sono tanti i convenuti alla celebrazione nella quale Daniele Porcu è stato ordinato sacerdote. Sono trascorsi dodici anni dall’ultima ordinazione presbiterale a Terralba e ora un altro “eccomi” è risuonato tra le mura della chiesa che sorge sui ruderi dell’antica cattedrale. Don Daniele si aggiunge alla famiglia presbiterale diocesana, nella quale è accolto dal Vescovo e dai confratelli presenti. Si fa festa per un nuovo ministro dell’altare ma, in realtà, è Cristo l’unico Sommo Sacerdote che chiama e invia alcuni ad annunciare il Regno di Dio agli uomini e alle donne del nostro tempo.

La Chiesa di Santa Barbara ritorna al suo splendore

La comunità gonnese aspettava il giorno della riapertura della Chiesa Santa Barbara, attendeva dal 2012. Finalmente, sabato 25 giugno, il Vescovo padre Roberto riconsegna ufficialmente ai fedeli l’antico luogo di culto: l’ha fatto in occasione della dedicazione della Chiesa e dell’Altare in un rito al quale si assiste raramente. Un rito un po’ complesso, carico di significati e articolato in diversi tempi liturgici.

Don Ireneo Manca è tornato alla casa del Padre

Un sacerdote che ha amato con forza e dedizione la Chiesa diocesana, svolgendo con fedeltà il suo ministero pastorale nelle varie realtà alla quale è stato chiamato a servire. Da viceparroco ad Ales e Mogoro, al ministero di parroco a Sant'Antonio di Padova in Villacidro, a Uras, poi a Sardara sino a Tanca Marchesa. Le condoglianze verso il fratello sacerdote don Quintino, le sue sorelle e di tutti i familiari, da parte di tutta la diocesi, del vescovo mons. Roberto Carboni e dell'intero presbitero di Ales-Terralba.

Solenne Chiusura del Mese Mariano ad Ales

La comunità parrocchiale di Ales, alla presenza del vescovo mons. Roberto Carboni, si è ritrovata in Cattedrale per la Solenne Chiusura del Mese Mariano. Alle ore 18.00 il Santo Rosario, a seguire la Santa Messa, caratterizzata dall'offerta dei fiori da parte dei fedeli presenti, durante la preghiera dei fedeli. Un gesto di tenera devozione alla Madre del Signore, affinchè interceda verso il suo Figlio per la santificazione di tutto il popolo di Dio. 

Solennità del "Corpus Domini" in Cattedrale

Durante la Santa Messa, il Vescovo ha ricordato l'importanza dell'essere cristiani di comunione: "Nel ricevere la Comunione è necessario essere prima di tutto in comunione con la mia famiglia, con i miei vicini". A seguire la Solenne processione per le vie del paese, addobbate a festa dai numerosi cittadini aleresi, guidati da un "giovane" comitato.

Finalmente Online

Ufficio Informatico Diocesanoha lavorato alla realizzazione di un nuovo sito con una duplice funzione: informare con rapidità su quel che accade in diocesi e su quello che la Chiesa di Ales-Terralba propone ed offre e al tempo stesso fornire una vasta gamma di dati relativi alla sua storia e alla sua vita. Il progetto si propone anche di favorire uno spazio utile alle parrocchie, per la gestione di una pagina personale, dove poter inserire le informazioni e tutto ciò che concerne le attività della comunità.

Apertura della Porta della Misericordia Sardara

L’apertura della Porta della Misericordia nel Santuario diocesano di Santa Mariaquas, il 24 aprile, V domenica di Pasqua, è stata la prima celebrazione diocesana del nuovo Vescovo di Ales-Terralba mons. Roberto Carboni. Comincia da qui, ai piedi della Vergine della Acque il cammino pastorale del popolo della diocesi a fianco e sotto la guida di Padre Roberto.L’apertura della Porta Santa del santuario, indicato come chiesa giubilare, era già programmata nel precedente anno, come ha sottolineato il parroco-rettore del Santuario don Stefano Mallocci. Alla Concelebrazione presieduta da mons.