DALLA DIOCESI

La Cattedrale e la sua storia

Il territorio arriva sino al Monte Arci dove si trova la piana di “Acqua Frida”, rinomata per la sua acqua, i boschi di leccio e la macchia mediterranea oltre che per la presenza abbondante di ossidiana. Il centro diede i natali a Antonio Gramsci e a lui è dedicata una scultura di Giò Pomodoro. La nuova struttura delle diocesi sarde voluta da papa Giulio II disponeva nel 1503 l’unione delle diocesi di Ales-Usellus e di Terralba con sede vescovile in Ales. La planimetria urbana rispecchia la sua funzione di sede vescovile.

La Chiesa di Santa Barbara ritorna al suo splendore

La comunità gonnese aspettava il giorno della riapertura della Chiesa Santa Barbara, attendeva dal 2012. Finalmente, sabato 25 giugno, il Vescovo padre Roberto riconsegna ufficialmente ai fedeli l’antico luogo di culto: l’ha fatto in occasione della dedicazione della Chiesa e dell’Altare in un rito al quale si assiste raramente. Un rito un po’ complesso, carico di significati e articolato in diversi tempi liturgici.

Finalmente Online

Ufficio Informatico Diocesanoha lavorato alla realizzazione di un nuovo sito con una duplice funzione: informare con rapidità su quel che accade in diocesi e su quello che la Chiesa di Ales-Terralba propone ed offre e al tempo stesso fornire una vasta gamma di dati relativi alla sua storia e alla sua vita. Il progetto si propone anche di favorire uno spazio utile alle parrocchie, per la gestione di una pagina personale, dove poter inserire le informazioni e tutto ciò che concerne le attività della comunità.