DALL'ITALIA

Il Vescovo Roberto in visita al Seraphicum

Si è svolta nella mattina del 14 marzo la festa della Facoltà, dedicata al patrono san Bonaventura da Bagnoregio. Come da tradizione la festa viene anticipata dal 15 luglio - memoria liturgica del santo - al 14 marzo, giorno in cui si ricorda la ricognizione canonica del corpo del Dottore Serafico con la traslazione della reliquia del braccio a Bagnoregio, nonché - il 14 marzo 1588 - la proclamazione a Dottore della Chiesa da parte di papa Sisto V.

Don Maurizio Patriciello, il prete che non assaolve chi inquina

Gli brillano gli occhi nel leggere l’enciclica del Papa quando parla di ambiente e di rispetto della terra. «È una benedizione, ci fa respirare come Chiesa», ammette con una parlata veloce. «Ma non mi sono meravigliato, solo Francesco poteva scrivere il Laudato Sii». Siamo a Caivano, tra Napoli e il Casertano, cuore della Terra dei fuochi. Maurizio Patriciello, alto, vestito di scuro, è per tutti padre Maurizio, poiché nel Napoletano i fedeli al “don” preferiscono, per i sacerdoti, il “padre”.